top of page

Società Trasparente | Altri contenuti - Prevenzione della Corruzione Legge n° 190/2012

Segnalazioni di illecito – whistleblower

Con il Decreto Legislativo n. 24/2023 è stata data attuazione nell’ordinamento italiano alla Direttiva (UE) 2019/1937 riguardante la protezione delle persone che segnalano violazioni del diritto dell’Unione di cui siano venute a conoscenza in un contesto lavorativo pubblico o privato (cd. Direttiva Whistleblowing).

Tale decreto ha abrogato e modificato la disciplina nazionale previgente (sono stati abrogati l’art. 6, commi 2 ter e 2 quater, D. Lgs. 231/2001 e l’art. 3 della legge n. 179/2017 ed è stato modificato l’art.6, comma 2 bis del d.lgs. 231/01), racchiudendo in un unico testo normativo – per il settore pubblico e per il settore privato – il regime di protezione dei soggetti che segnalano condotte illecite, di cui siano venuti a conoscenza nel contesto lavorativo, che violino non solo disposizioni europee, ma anche nazionali e il Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo adottato ai sensi del D.lgs. 231/2001, purché basate su fondati motivi e lesive dell’interesse pubblico o dell’integrità dell’ente.

 

Di seguito è possibile consultare:

- Procedura di Gestione delle segnalazioni

- Informativa Privacy in materia di Whistleblowing

A questo link https://acquedottopiana.whistleblowing.it/#/  è possibile effettuare le relative segnalazioni tramite piattaforma informatica dedicata.

 

Le segnalazioni sono ricevute e gestite dal Responsabile della Prevenzione della Corruzione e Trasparenza (RPCT), con il quale è possibile definire un incontro per segnalare direttamente eventuali reati ed illeciti tramite la segreteria dell'Acquedotto oppure via email all'indirizzo rpct@acquedottopiana.it

DATA ULTIMO AGGIORNAMENTO 17/05/2024

bottom of page